Carsharing: linee guida per amministratori locali

Il car sharing rappresenta senz’altro una buona pratica in un sistema di mobilità urbana. Tuttavia spesso appare avulso dal contesto urbano nel quale si trova ad operare. Manca in effetti, da parte degli amministratori locali come della cittadinanza in generale, la consapevolezza delle potenzialità di un servizio che di per sè non coprirà mai una grandissima fetta di spostamenti, ma la cui presenza è indispensabile per promuovere quei cambiamenti di abitudine che favoriscano l’utilizzo di modalità di trasporto più eque e sostenibili in genere.

da World Streets – The politics of transport in cities

Il carsharing ha di fronte un futuro brillante, per molti versi sorprendente, sicuramente diverso dal presente – e che è già a uno stadio di sviluppo avanzato. È forse, tra le nuove modalità di spostamento, quella in più rapida crescita, localizzata principalmente nei paesi ad alto reddito. Ma si tratta ancora di una modalità nuova, poco famigliare che poco si confa alle tradizionali modalità di pianificazione e sviluppo urbano. Questo è un problema: affrontarlo è l’obiettivo della serie di articoli nell’anno a venire.

Ma non finisce qui. Le nostre ricerche dimostrano che, sorprendentemente, il carsharing in un modo o nell’altro rappresenta un INDISPENSABILE elemento di qualunque strategia di mobilità urbana sostenibile. Detto questo, ci sono tanti modi di svilupparlo. E di questo si occuperanno questi articoli. Non si tratta di un problema, ma di un’opportunità da prendere al volo.

Ci sono quattro cose che rendono il carsharing meritevole di una maggiore attenzione da parte di sindaci e amministrazioni locali delle città di tutto il mondo.

  • Primo, il carsharing è l’elemento più visibile di uno schema più ampio rintracciabile in molte città – una “new wave” di modalità diverse di possesso e utilizzo dell’automobile
  • Secondo, rappresenta – benchè mai come modalità di spostamento principe – un elemento chiave di più ampi schemi di mobilità urbana, la cui presenza stimola lo sviluppo e il pot.enziamento dei trasporti pubblici e di altre modalità di spostamento più efficienti, economiche ed eque.
  • Terzo, è una soluzione che si adatterebbe non solo alle nazioni più ricche del pianeta, ma anche a città in molte altre parti del mondo. Anche se con molte variazioni e adattamenti.
  • Infine, nonostante la sua veloce diffusione, sono poche le città che hanno finora elaborato una strategia coerente per lo sviluppo del carsharing. Mentre sono ormai disponibili innumerevoli studi e pubblicazioni che certificano gli sviluppi del carsharing ipotizzando possibili sviluppi (e anche noi ne abbiamo prodotti parecchi negli ultimi dieci anni), c’è ancora scarsità di materiale che possa immediatamente tornare utile alle amministrazioni locali per prendere specifiche decisioni o per scopi strategici e di progettazione.

Il filo conduttore di questa iniziativa è la consapevolezza che le nostre amministrazioni locali hanno bisogno di conoscere meglio questa nuova modalità di spostarsi in città. È intenzione di World Streets e della New Mobility Agenda esplorare l’argomento in una serie di passaggi successivi durante l’anno a venire, aiutando – si spera – i leader politici a prendere decisioni ben informate sul se e sul come progettare servizi di carsharing che siano integrate nelle nuove soluzioni richieste dalle sfide poste dai trasporti urbani.

DISPONIBILI NEL 2013

  •  Newsletter mensile
    1. Informa sugli sviluppi, problemi e strategie del settore. Pensata specificamente per Sindaci e Amministrazioni Locali.
    2. Disponibile tutti i mesi su http://www.mayors.newmobility.org.
    3. Prezzo: gratuito (è necessario registrarsi)
  • Vol. 1. Lettera al Sindaco
    1. In formato tascabile, un saggio divulgativo curato da esperti inteso a informare in modo conciso e facilmente leggibile sindaci e leader di comunità.
    2. Affronta la domanda: la vostra città dovrebbe rivolgersi al carsharing come un’importante componente, necessaria e conveniente di un sistema di nuova mobilità? Perchè?Perchè no? E poi che fare?
    3. Sommario dei contenuti: Lettera al Sindaco, Riassunto per il Sindaco, domande chiave e decisioni da prendere, errori che si possono e si devono evitare, riferimenti bibliografici.
    4. Lunghezza: circa 40 pagine.
    5. Data di pubblicazione: maggio 2013
    6. Prezzo € 9.50 per l’e-book, € 19.50 per l’edizione cartacea + e-book (spese di spedizione escluse); ; 50% di sconto per gli ordini e i pagamenti ricevuti entro l’1 aprile
  • Vol. 2. Guida all’implementazione per progettisti e decisori politici
    1. Parte da dove finisce il precedente, indicando linee guida per la progettazione e l’implementazione da seguire passo passo, domande chiave per gli addetti alla mobilità del comune e altre figure coinvolte nelle decisioni sulla messa a punto di una politica per la mobilità urbana, oltre a una breve bibliografia per reperire ulteriori informazioni
    2. Lunghezza circa 100 pagine
    3. Data di pubblicazione prevista: giugno 2013
    4. Prezzo: € 89.50 per l’e-book, € 99.50 per e-book e edizione cartacea; 50% di sconto per gli ordini e i pagamenti ricevuti entro l’1 aprile
  • Workshop pratico di una giornata per decision-makers
    1. Abbiamo organizzato diversi seminari sul carsharing in più di due dozzine di città Europee, Nordamericane ed Asiatiche e abbiamo visto quanto possano risultare utili nel muovere interessi ed energie a favore di un miglioramento del carsharing nel paese o nella città ospitante.
    2. I seminari vengono organizzati insieme all’amministrazione ospitante con la collaborazione e la partecipazione dei colleghi locali il cui contributo è determinante nell’organizzare e condurre il seminario
    3. È obbligatoria una meticolosa preparazione, con i referenti del progetto che devono trovarsi sul posto per almeno due giorni di incontri e osservazioni in preparazione al seminario;
    4. Similmente è importante assicurare una riunione plenaria di bilancio sul posto per il giorno seguente e una relazione di follow up con le dovute raccomandazioni entro la settimana;
    5. Tariffa: € 5000 più spese.

RIFERIMENTI WEB

2 pensieri su “Carsharing: linee guida per amministratori locali

  1. Pingback: Notizie da Car Sharing Trentino | Ecosportello - Ecosportello

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...