Divertirsi sull’autobus

Image

Quando pensiamo a spostarci da un punto A a un punto B di solito pensiamo in termini di efficienza. Google Maps ci illustra le alternative classificate per lunghezza del percorso e per tempi di percorrenza, ma non si preoccupa mai di informarci sul percorso più interessante.

di Carren Jao

Il trasporto pubblico è completamente intrappolato nella semplicistica ottica della velocità e dell’efficienza. In un nuovo e-book intitolato Making Transit Fun! How to Entice Motorists from Their Cars (and onto Their Feet, a Bike, or Bus), l’urbanista Darrin Nordahl lancia una sfida ai progettisti dei trasporti (e agli utenti) per portarsi sul terreno di gioco dell’industria dell’auto aggiungendo la gioia ai nostri spostamenti quotidiani.

Nordahl fa giustamente notare che “l’industria automobilistica e il suo indotto vengono pesantemente sovvenzionati, mentre i budget per il trasporto pubblico vengono regolarmente tagliati. Perchè? Perchè le persone amano le automobili. Amiamo il loro stile, amiamo quello che rappresentano, cioè lo status di appartenenti alla cultura americana e la libertà. Così ci battiamo fortemente per mantenere il nostro status, la nostra cultura e quelle libertà percepite.  Solo quando il trasporto pubblico sarà in grado di catturare l’affetto della popolazione questa combatterà per difenderlo”.

Nordahl illustra numerosi progetti giocosi di trasporto pubblico. Cosa succederebbe se le fermate dell’autobus apparissero come giganteschi e gustosissimi frutti? E i “sedili dell’amore” su un autobus potrebbero aggiungere un tocco di leggerezza a una spostamento in autobus altrimenti noioso? E se invece delle solite vecchie e stantie pensiline avessimo delle altalene? Mi piacerebbe poter vedere una qualunque di queste possibilità adottate da qualche parte nella mia città.  Il solo leggerne mi rende molto ben disposta all’utilizzo del trasporto pubblico.

Nordahl non si ferma al campo di interventi divertenti e fanciulleschi come questi. Come indica il suo sottotitolo, si rivolge all’intero spettro dei trasporti occupandosi anche di ciclisti e pedoni.  Una delle sue indagini più interessanti riguarda il modo di risolvere il problema della ciclabilità.  Secondo lui per incrementare le ridicole percentuali di ciclisti sulle strade americane (0.6%) bisognerebbe tenere in considerazione le esigenze femminili di sicurezza e praticità.

Nell’ultimo capitolo Nordahl risponde alla domanda importantissima sui finanziamenti. Il trasporto pubblico può effettivamente permettersi di aggiungere un elemento di divertimento? “Contrariamente a quanto siamo portati a pensare, una buona progettazione – del tipo che garantisce praticità e attrattività allo stesso tempo – può essere relativamente poco costosa.  Il problema non è se spendere di più, ma se spendere in modo più intelligente. Sicuramente tenere in considerazione l’esperienza umana può rappresentare un extra probabilmente molto caro se questo viene fatto a posteriori… ma quando si progettano i marciapiedi, le corsie ciclabili e gli elementi della circolazione con questa preoccupazione in cima alla lista delle priorità, il costo è sorprendentemente basso” scrive Nordahl. In proposito cita uno studio del Political Economy Research Institute che dimostra come per ogni milione di dollari speso in progetti pedonali e ciclabili vengono creati 14 posti di lavoro contro i 7 creati dalla costruzione di strade. Sul lungo periodo un buon servizio di trasporto pubblico costa di meno, ha un minore impatto ambientale e crea più occupazione. Questa è l’asso nella manica del trasporto pubblico, se solo riuscisse a sedurci.

Se vi state chiedendo come poter rendere divertente il trasporto pubblico, il manuale di Nordahl è ottimo per darvi alcune idee. Si tratta di una veloce lettura di un paio d’ore piena di ottimi esempi e convincenti argomenti sulle potenzialità del divertimento nel modificare le nostre esperienze di viaggio.

Articolo originale: Making public transport fun

L’autrice

 Carren Jao scrive di architettura e design tra Manila e Los Angeles. Il suo lavoro è stato illustrato da Core77DwellSurface Asia and Fast Co.Design.  Potete trovarla su Twitter

Images courtesy of Mark DoddsSWANclothing and Diego3336 on flickr 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...