Casco obbligatorio = sicurezza stradale?

Anche ieri, sfogliando gli importanti quotidiani che tanto contribuiscono a formare un senso civico condiviso, ci siamo trovati di fronte a un sorprendente articolo del Corriere della Sera a firma di Fulvio Scaparro che suggerisce (nuovamente) l’introduzione dell’obbligatorietà dell’uso del casco per i ciclisti. Ancora una volta la stampa mainstream dimostra una totale incapacità di guardare alla mobilità e alla sostenibilità urbana con occhi davvero “giornalistici” ed obiettivi.

Se è vero che il casco è un utilissimo strumento di protezione individuale, è altrettanto vero che un fattore decisivo alla base della sicurezza degli ambienti urbani è l’aumento della percentuale di spostamenti sulle due ruote, con o senza casco. E in tutte le situazioni nelle quali si è puntato sull’obbligatorietà dell’uso del casco (come nel caso di Melbourne e Seattle) l’uso della bicicletta è stato fortemente inibito dall’introduzione di questa misura. Viceversa le città dove più alta è la sicurezza stradale sono quelle dove più alto è lo share modale di biciclette CON e SENZA casco, come nel caso di Copenhagen, dove il tasso di incidentalità in bicicletta è pari a un incidente grave ogni 4.4 milioni di km percorsi.

Di seguito un post comparso ieri sul blog “Rotazioni” che secondo me centra benissimo il punto. Si spera in qualche risposta da parte dell’autore dell’articolo incriminato…

######

Il casco dei ciclisti sul Corriere della Sera

I ciclisti oggi si sono guadagnati la prima pagina del Corriere della Sera, con un articolo di Fulvio Scaparro. L’argomento è il casco. L’incipit dell’articolo: “Nel solo 2009, ultimo dato utile, i ciclisti morti in Italia in incidenti stradali sono stati 294. Servirebbe un ulteriore passo verso la sicurezza: perché non rendere obbligatorio l’uso del casco?”.
È evidente fin dall’inizio che l’autore dell’articolo non è un seguace del metodo scientifico, né tantomeno dello stile giornalistico anglosassone che imporrebbe di separare i fatti dalle opinioni.
L’autore dell’articolo consiglia di iniziare a rendere il casco obbligatorio a Milano, evidentemente incurante del fatto che esista un “Codice della strada” valido su tutto il territorio della Repubblica Italiana.
Lo sanno al Corriere come muoiono i ciclisti, con o senza casco? Muoiono presi dalle automobili. Il casco non aiuta. Serve se cadi a 20 Km/h: allora la protezione in testa ha un senso.La pagina 29 del Corriere è interamente dedicata a questo tema. Con il solito codazzo ormai insopportabile sulle piste ciclabili e il bike sharing.
Oggi il casco per i ciclisti non è obbligatorio, “malgrado lo sforzo delle aziende che, oggi, li realizzano in tante forme, colorazioni e per tutte le tasche”, scrive il Corriere. Le tasche, appunto.
A nessuno è venuto il dubbio che sia colpa degli automobilisti, che alla guida corrono, scrivono messaggi, regolano la radio, accendono la sigarettaMai una volta che qualcuno scriva in prima pagina un articolo sul divieto dei suv, sui danni quotidiani dello smog, dello stress da traffico, sul costo sociale dei traumi e delle morti causate dai mezzi a motore privati, sulle zone 30 e le zone 20 e anche su come vengono uccisi e feriti davvero i ciclisti.

Non solo i fatti, ma anche il modo di argomentare le opinioni individuali andrebbero sottoposti a una valutazione seria, prima di stampare.

2 pensieri su “Casco obbligatorio = sicurezza stradale?

    • Effettivamente questa provocazione è tutt’altro che insensata: si tratta di applicare la stessa logica che viene utilizzata per i ciclisti a tutte le categorie di utenti della strada, visto che le statistiche sull’incidentalità parlano chiarissimo.

      Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...