Honk! Shared Space in salsa teutonica

Negli ultimi tre anni e mezzo la città di Duisburg ha convertito alcune piazze e viali in spazi condivisi. Altre aree sono in via di riconversione in base alla constatazione che il concetto funziona.

Nel 2007 tutta la segnaletica della centralissima piazza König-Heinrich venne rimossa, ad eccezione dei cartelli indicanti i limiti dell’area a traffico limitato. Anche se politici e professionisti all’inizio si dimostrarono scettici, la cosa funzionò talmente bene che altri cinque incroci e importanti vie della città seguirono la stessa sorte, tra le quali una strada a sei corsie che venne trasformata in uno via condivisa a due sole corsie.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il funzionamento del traffico si basa sulla reciproca interazione tra gli utenti, su di una velocità di circolazione paragonabile a quella dei pedoni e sul principio di reciproco rispetto e considerazione. Tutti gli utenti hanno gli stessi diritti. L’amministrazione ha concluso che questi principi hanno bisogno di un certo periodo di apprendimento per essere pienamente applicati ma che adesso le cose funzionano.

Ulteriori informazioni: http://www.duisburg.de (in tedesco)

Articolo originale su  European Community for Mobility Management

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...