Archivi del mese: marzo 2011

Ecopass tra destra e sinistra.

E’ di questi giorni la notizia che i cinque referendum milanesi sull’ambiente si svolgeranno in concomitanza con quelli nazionali su acqua, nucleare e legittimo impedimento. Una mezza vittoria per i promotori – che puntavano ad accorpare i referendum alle elezioni comunali – che potrebbe servire ad evitare una scarsa affluenza alle urne. Continua a leggere

Una breve storia di mobilità sociale

Una breve storia di mobilità sociale in cinque piccole immagini, da una collezione apparsa per la prima volta in “Rien n’est simple” (Niente è semplice) di Jean Jacques Sempè, pubblicata mezzo secolo fa, nel 1962. Ma già allora il messaggio era drammaticamente chiaro. E’ sorprendente pensare quanto poco venga compreso due generazioni più tardi, nonostante le prove inconfutabili di fronte ai nostri occhi. Se solo scegliamo di aprirli. Continua a leggere

Honk! Copenhagen a emissioni zero entro il 2025

Copenhagen vuole essere la prima capitale mondiale ad essere “a emissioni zero” entro il 2025. La strategia per raggiungere questo ambizioso obiettivo si basa su tre pilastri: mobilità, produzione di energia e consumo di energia. Continua a leggere

A Saronno ovunque a 30 km/h tutto l’anno?

Trenta, secondo il Sindaco di Saronno, bastano e avanzano. Dopo la decisione presa il 6 febbraio di ridurre temporaneamente i limiti di velocità per combattere l’inquinamento, l’amministrazione della città lombarda dichiara la sua intenzione di voler rendere definitivo il provvedimento adducendo anche ragioni di sicurezza stradale. Di seguito uno stralcio dell’intervista al Sindaco di Saronno effettuata da “Eco dalle Città”. Continua a leggere

L’industria dell’auto tedesca si butta nel car sharing

Il car sharing è forse davvero quello che qualcuno definisce “l’ultimo chiodo nella bara della vecchia mobilità”. Infatti, anche se non assorbirà mai più di una piccola percentuale della domanda di mobilità, inserito in un contesto in grado di offrire anche molte altre alternative all’automobile privata funziona da catalizzatore di un drastico cambiamento di abitudini di spostamento e di una altrettanto drastica riduzione del tasso di motorizzazione privata. Continua a leggere

Per gli USA contromano in bici si può.

Capita più o meno frequentemente a molti di noi, anche tra quelli che sono più dipendenti dall’automobile, di spostarsi in bicicletta. E probabilmente di trovarsi nella situazione di dover scegliere tra violare il codice della strada imboccando un senso vietato e aumentare i propri tempi di spostamento allungando il percorso o scendendo per spingere il mezzo a piedi fino alla fine del tratto dove la circolazione è vietata.

Al fine di evitare questa situazione, che è uno dei motivi che ostacola il ricorso alla bicicletta, molte città stanno abolendo i sensi unici per la circolazione ciclistica. E’ di qualche giorno fa invece la notizia del riconoscimento ufficiale da parte dell’Amminstrazione Federale Statunitense delle piste ciclabili contromano, Continua a leggere

I media e la battaglia per le strade di New York.

Come è quella canzone? “If you can do it here you can do it anywhere. New York New York”(Se puoi farlo qui puoi farlo ovunque. New York New York)? Quello che segue è un esempio di come i sostenitori di una ciclabilità migliore nella Grande Mela stanno utilizzando i social media per ottenere consenso tra i concittadini, mentre una lobby molto agguerrita sta facendo del suo meglio per tenere le strade come sono e, come spera, saranno sempre. Amen.

Non si tratta di una peculiarità di New York, potrebbe essere anche la vostra città. Continua a leggere

Honk! Ecopolis dal 23 al 25 marzo a Roma

Aprirà domani presso la Nuova Fiera di Roma la terza edizione di Ecopolis, la fiera/conferenza sul governo sostenibile delle città promossa da diverse istituzioni pubbliche e private. L’obiettivo principale di Ecopolis è quello di selezionare, raccogliere, proporre e valorizzare le migliori pratiche e tecnologie esistenti a livello internazionale riguardo al tema del governo e della gestione sostenibile delle città Continua a leggere

Mobilità, democrazia, politica: intervista al sindaco di Strasburgo.

Cosa sta succedendo sulla scena della nuova mobilità francese nel 2011? Quella che segue è un’intervista con una delle figure di spicco nel campo delle politiche e delle pratiche di mobilità sostenibile nel paese transalpino. Roland Ries è al suo secondo mandato come sindaco di Strasburgo, oltre a ricoprire il ruolo di presidente di GART, un gruppo politico che si occupa di trasporti. E’ stato anche tra gli estensori della legge francese sul car sharing, contribuendo alla sua diffusione sul territorio francese. Spendete tre minuti del vostro tempo con questo breve video per farvi un’idea di quello che in Francia si pensa nei settori più avanzati delle politiche dei trasporti urbani. Vi accorgerete che si tratta di un messaggio che attraversa i confini. Fatelo vedere alla vostra sindaco e parlatene con lei. Continua a leggere

Jungo! Un po’ car pooling, un po’ autostop.

Un po car pooling, un po autostop: Gloria Gelmi ci presenta Jungo! mobilità sostenibile car pooling Oggi Gloria Gelmi, mobility manager d’area per la provincia di Bergamo, ci parla di un modo di spostarsi che offre la flessibilità dell’autostop combinata alla sicurezza offerta dal car pooling: si tratta di Jungo, un’esperienza attiva in Trentino ormai da più di un anno e che richiede, per essere avviata, pochissime risorse. E’ da poco disponibile, anche se non ancora operativa (richiede una massa critica minima di utenza), anche in provincia di Bergamo. Continua a leggere

Buon compleanno a noi.

Oggi compiamo 150 anni. E anche se qualcuno sostiene che non sembriamo molto in salute, probabilmente a ragione, facciamoci gli auguri… ne abbiamo bisogno.

Continua a leggere

Cerco editore.

- di Alvin Mouse

Carissimi lettori di Nuova Mobilità, circa – ormai  – vent’anni orsono qualcuno alla New Mobility Agenda mi chiese di poter raccontare la storia mia e della mia famiglia e dei guai nei quali ci infilammo quando decidemmo di comperare un’automobile. Il tutto in un libro per bambini che – dopotutto – rappresentano il vostro futuro. Continua a leggere