Per la campagna referendaria di Milano Si Muove.

Da sempre Nuova Mobilità cerca di dare spazio a tutte quelle voci che cercano di rimettere in discussione l’utilizzo dello spazio urbano. Il referendum promosso da Milano Si Muove su Ecopass è una di queste: l’allargamento dell’area soggetta a pedaggio e del numero di veicoli interessati dalla misura potrebbe essere un primo passo per finanziare un servizio di trasporto pubblico (includendo in questo termine anche tutte le nuove modalità di trasporto condivise e on demand) che potrebbe sfruttare anche gli spazi lasciati liberi dalla diminuzione di domanda di trasporto privato motorizzato – causata dall’aumento del suo costo – per migliorare le proprie performance in termini di capacità, di affidabilità e di sicurezza. Detto in due parole si tratta di sfruttare i meccanismi del mercato per dare al sistema di mobilità milanese un impronta più sostenibile sia dal punto di vista dell’ambiente che dell’equità.

Rilanciamo quindi volentieri l’appello pubblicato l’altro ieri da Milano Si Muove volto a cercare i finanziamenti per dare vita a un’adeguata campagna referendaria in favore del sì.

Abbiamo consegnato al Comune di Milano oltre 125.000 firme autenticate – 25.000 per ciascuno dei 5 referendum per l’ambiente e la qualità della vita. Sono 10.000 firme in più di quelle necessarie perché i milanesi possano esprimersi con il loro voto. Insieme abbiamo aperto le porte di Milano a una rivoluzione dolce: meno auto e smog, più verde e Navigli. Dopo che da anni i temi che riguardano la qualità della nostra vita sono stati ignorati o sacrificati ad altri interessi, finalmente la parola passa ai milanesi.

Ora però abbiamo di fronte a noi la sfida più dura. Dobbiamo far sì che i referendum si tengano al più presto, prima delle elezioni amministrative, e dobbiamo ottenere il quorum del 30% perché possano vincere i “sì”.

Potremo vincere, con la gente e contro poteri forti e immobili, solo se saremo pronti a una campagna incisiva e diffusa. Per farlo, abbiamo bisogno di fondi: se tanti faranno anche solo una piccola donazione, potremo riprendere in mano la nostra città!

Clicca qui per diventare un sostenitore dei referendum, e invita tutti i tuoi amici e famigliari a farlo: http://www.milanosimuove.it/wordpress/dona-ora/dona-ora-2

Finora, abbiamo speso 30.000 euro: una cifra minima, che ci è bastata grazie al lavoro di centinaia di volontari. Una cifra comunque consistente, totalmente autofinanziata, senza il sostegno di grandi organizzazioni o strutture. Puoi vedere come abbiamo impiegato questi soldi su http://www.milanosimuove.it/wordpress/dona-ora/bilancio.

Ogni singolo euro che riceveremo sarà destinato alle spese vive dell’iniziativa, a partire da una campagna di informazione via posta (con solo 1 euro si possono raggiungere 5 persone). Vogliamo scrivere a tutti i milanesi per informarli e creare gruppi di sostegno in tutta la città. Aiutaci a non sprecare la prima grande occasione che abbiamo per restituire Milano ai suoi cittadini!

Con speranza e determinazione

Per Milanosimuove

Marco Cappato, Edoardo Croci, Enrico Fedrighini

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...