Tra un paraurti e l’altro si insinua la Nuova Mobilità

Oggi un post su una realtà – i corrieri in bicicletta – che per vivere o, quanto meno, sopravvivere sfrutta una delle più stridenti contraddizioni del nostro sistema di mobilità: il fatto che nei nostri ambienti urbani mezzi progettati per raggiungere velocità folli si ostacolano di fatto l’uno con l’altro riuscendo nell’incredibile risultato di spostarsi spesso a velocità infrapedestri. La bicicletta si insinua negli spiragli tra paraurti e paraurti riuscendo ad offrire una mobilità migliore di quella offerta dalle autovetture private.

I Bicycle messengers, conosciuti anche con il nome di corrieri in bicicletta, sono persone che lavorano come corrieri utilizzando le biciclette. Effettuano per lo più i loro servizi nelle aree urbane avvantaggiandosi del fatto che gli spostamenti in bicicletta nelle vie cittadine sono meno soggetti a ritardi imprevisti causati dalla congestione e quindi garantendo dei tempi di consegna molto più prevedibili di quelli offerti da altri mezzi di trasporto (da wikipedia.en).

In Italia si possono trovare in alcune città di dimensioni più o meno grandi, da Milano a Catania, e si occupano di diverse incombenze come recuperare il mazzo di chiavi dimenticato in ufficio, il bambolotto lasciato al nido, ritirare l’abito in tintoria, annaffiare le piante durante l’assenza del proprietario di casa. Cercano insomma di semplificare la vita agli abitanti delle città, senza produrre traffico, inquinamento, ingombro e pericolo per l’incolumità altrui. Ogni corriere in bicicletta alla fine della giornata ha prodotto 40 kg di CO2 in meno del suo omologo in motorino.

I tempi di consegna da quella che viene definita la “presa”, cioè la richiesta da parte del cliente, possono variare da qualche ora a meno di mezzora. EAdessoPedala (Roma) dichiara di effettuare il 90% delle consegne entro 99 minuti dalla presa e oltre la metà entro i 60 minuti e di essere spesso più veloce dei corrieri in scooter.

La tariffazione viene in genere diversificata in base alla distanza, alle dimensioni del collo da trasportare, all’urgenza. Quasi tutti gli operatori prevedono forti sconti per acquisti di carnet di tagliandi prepagati. A Milano, Roma e Bari è prevista la possibilità di trasportare colli piuttosto ingombranti fino a 50 kg (Milano e Roma) o addirittura 200 kg (Bari) . Per fare delle cifre il costo minimo di una consegna varia dai 3,30 euro di Catania ai 6,50 euro di Milano.

Tra le cose degne di nota il fatto che alcuni operatori praticano tariffe speciali per disabili e per servizi relativi a prestazioni di tipo medico-sanitario.

Generalmente si tratta di realtà di piccole dimensioni con 3/5 collaboratori quasi tutti part-time, studenti universitari, pensionati o persone con un altro lavoro a tempo parziale. Sono sempre persone abituate a spostarsi in bicicletta già prima di fare i bike messengers. Ogni collaboratore può arrivare ad effettuare fino ad un massimo di 12/15 consegne al giorno.

La clientela è generalmente composta da alcuni grossi clienti (di solito 3/4 aziende fortemente motivate a sostenere queste realtà) più altri clienti occasionali.

Trattandosi di realtà per ora molto piccole le strategie pubblicitarie finora utilizzate non sono andate molto oltre quello che è il passaparola tra amici o sul web e il volantinaggio. C’è stato qualche tentativo falllito di offrire i servizi a qualche emittente radio o tv in cambio di pubblicità gratuita.

All’inizio di marzo i principali operatori italiani si sono incontrati a Firenze con lo scopo di gettare le basi di un consorzio (Bike Messengers Italy) finalizzato a fare pressioni per creare delle condizioni migliori per l’effettuazione dei loro servizi e a unificare le tariffe.

Di seguito i link ai servizi di bike messengers presenti in Italia, se ne abbiamo dimenticato qualcuno fatecelo sapere.

Parma:
Bicicorriere

Roma: EAdessoPedala, Velocittà

Milano: Urban Bike Messengers

Reggio Emilia: Bikemessenger

Bari: Baribiciexpress

Catania: Biciexpresscatania

Grazie a Thomas Simon per le preziose informazioni.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...