Quanto lo volete grande il vostro Bike Sharing? E perchè?

Prendiamo spunto da una polemica che ha riguardato il servizio di biciclette pubbliche inaugurato a Bristol all’inizio di questa estate, che viene visto dalla stampa locale come troppo piccolo, poco visibile e di difficile utilizzo e per questo non all’altezza di garantire quell’uso massiccio della bici che sarebbe necessario a quello che dovrebbe essere un processo di trasformazione della città. E’ questo che ci si aspetta dai servizi di Bike Sharing? Trasformare le vostre città?

(Per approfondimenti su Bristol potete dare un’occhiata al post del 23 luglio su World Streets “Thoughts on a shared bike project in the UK: Part I” su http://newmobilityagenda.blogspot.com/2009/07/shared-bike-project-in-uk-part-i.html)

Magari conoscete la risposta: non lo può fare da solo, naturalmente. Ma se lo inserite in un pacchetto di misure di nuova mobilità ben coordinate potete davvero avere a disposizione un elemento molto potente del processo di trasformazione.

Per avere una utile visione complessiva su questo argomento potete approfondire l’esempio di Parigi e del Velib’ grazie a una manciata di brevi video, oltre a un documentario TV, tutti disponibili dai link che seguono.

Buon divertimento, e se per caso avete la voglia e la capacità di sottotitolare questi video, fatecelo sapere.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...