Dalla Regione Toscana e dalla Regione Puglia finanziamenti alle associazioni per la mobilità ciclistica: progetti su piste e percorsi ciclabili

Pista Ciclabile affiancata a strada extraurbana

Migliorare e far crescere la mobilità ciclabile in Toscana. Con questo obiettivo la Regione ha messo a disposizione di enti e associazioni di carattere sociale, ambientale o sportivo 50mila euro per l’elaborazione di progetti di studio e georeferenziazione delle piste e dei percorsi ciclabili in Toscana, oltre che per l’analisi delle procedure previste dagli strumenti urbanistici dei vari Comuni per il loro eventuale sviluppo.

L’assessorato ai trasporti e infrastruttura della Regione Toscana conferma anche con questi finanziamenti la propria volontà di sviluppare un sistema regionale di mobilità ciclistica. Grazie a queste risorse saranno finanziati studi che miglioreranno il quadro conoscitivo della mobilità ciclabile toscana, faranno il punto sullo stato attuale delle realizzazioni di piste e percorsi dedicati alla mobilità ciclistica, approfondiranno le proposte di itinerari di interesse regionale e interregionale. I dati prodotti andranno ad arricchire le banche dati dell’Osservatorio regionale per la mobilità ed i trasporti e rappresenteranno un prezioso supporto tecnico per la progettazione di nuove piste ciclabili.

Ciascun soggetto potrà presentare una sola domanda di finanziamento, e potrà essere finanziato dalla Regione con una cifra massima di 20.000 euro. Le domande dovranno essere presentate all’Ufficio protocollo della Direzione Generale Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità della Regione Toscana (via di Novoli 26 – 50127 Firenze) entro e non oltre sessanta giorni dalla pubblicazione sul Burt.

I progetti presentati saranno valutati da una commissione tecnica, che redigerà una graduatoria. Gli esiti del bando saranno infine pubblicati sulla banca dati Atti della Giunta regionale e sul Burt.

Notizia riportata dal sito Nove da Firenze.

Scadenza del bando: 23 marzo 2013.

***

Anche la Regione Puglia si muove con una iniziativa simile. Riporto dal portale della Mobilità della Regione Puglia:

In continuità con l’istituzione del premio “Comune Biciclone” per riconoscere le buone pratiche a livello locale e la realizzazione del marchio regionale “Bike friendly” per segnalare i soggetti pubblici e/o privati che incentivano con progetti innovativi (servizi alla ciclabilità, convenzioni, ecc.) gli spostamenti in bicicletta, l’Assessorato alla Mobilità intende valorizzare e sviluppare l’impegno delle amministrazioni locali per la promozione della mobilità sostenibile e per lo sviluppo turistico del territorio.

Il bando è aperto ad associazioni ed enti del no-profit pugliesi, preferibilmente con esperienza nel settore della mobilità ciclistica, della promozione del trasporto pubblico locale, della mobilità sostenibile.

Ciascun soggetto proponente che intende partecipare deve compilare il format di presentazione della proposta progettuale. Il plico, contenente la proposta, dovrà riportare, sull’involucro esterno, la dicitura “Progetto PugliApedali “Invito a presentare proposte per la realizzazione di iniziative di promozione della mobilità sostenibile”.

La selezione dei progetti verrà eseguita da una Commissione che procederà alla valutazione delle domande pervenute formulando la relativa graduatoria ed indicando il contributo spettante a ciascun soggetto proponente (fino ad un massimo di 7.000,00 euro di contributo per proposta progettuale). La Commissione formulerà la graduatoria provvisoria delle domande pervenute e di quelle che potranno essere finanziate per un importo complessivo massimo di 50.000,00 euro. Ciascun soggetto proponente ammesso al contributo per lo svolgimento dell’attività progettuale deve:

  • curare la comunicazione con l’Assessorato regionale in relazione alle attività progettuali;
  • utilizzare per la comunicazione relativa al progetto il format dei materiali forniti dall’Assessorato regionale ed indicare in ogni comunicazione relativa al progetto il riferimento al programma Crea-Attiva-Mente che ha attivato il finanziamento;
  • realizzare la documentazione progettuale in base a quanto definito dall’Assessorato regionale.

Scadenza del bando: 24 febbraio 2013.

***

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...