Riflessioni su equità e trasporti: Todd Litman, Canada.

Todd Litman, del Victoria Transport Policy Institute, illustra brevemente i diversi modi nei quali può venir inteso il concetto di equità in campo trasportistico. In calce una esaustiva bibliografia in inglese per chi volesse approfondire l’argomento.

L’equità dei trasporti può essere osservata in modi molto diversi e questo argomento viene spesso utilizzato da diversi gruppi di interesse per dare forza ai propri programmi. All’interno delle politiche dei trasporti e dei processi decisionali è un tema piuttosto importante, ed è disponibile un’ampia letteratura al riguardo.

Sintetizzando si possono individuare tre diverse categorie di equità nel campo dei trasporti:

1. Equità orizzontale: questo principio è quello in base al quale ogni individuo o gruppo deve ricevere lo stesso trattamento, dando assodato che i loro bisogni e possibilità sono quanto meno comparabili. Suggerisce che persone con redditi e bisogni simili debbano ricevere una quota identica di risorse pubbliche, e sostenerne in modo uguale i costi. Implica che gli utenti devono sobbarcarsi i costi a meno che non sussista una giustificazione per sussidi specifici (in breve è il principio “paga quel che usi”).

2. Equità verticale. Pone l’accento sui redditi valutando la distribuzione dei costi tra diverse classi di reddito, partendo dal presupposto che le politiche pubbliche dovrebbero favorire i ceti meno abbienti. Le politiche che garantiscono dei benefici proporzionalmente crescenti ai gruppi sociali più poveri sono chiamate progressive, mentre quelle che non li agevolano peggiorandone di fatto la posizione sono chiamate regressive.

3. Equità verticale con attenzione alla disabilità. Mette al centro i bisogni di persone con bisogni di mobilità particolari (che sono svantaggiate dal punto di vista trasportistico: è il principio alla base di molti accorgimenti progettuali nei servizi di trasporto e di servizi dedicati per garantire accesso ai disabili. Secondo questo principio i finanziamenti pubblici dovrebbero venire utilizzati per garantire l’accessibilità alle persone svantaggiate nella mobilità.

L’analisi dell’equità è complicata dal fatto che ci sono molti tipi di impatti da considerare e le persone possono venire catalogate in molti modi diversi. Una particolare politica potrebbe sembrare equa e giusta se valutata in un modo ma non in unaltro. E’ quindi importante che i decisori capiscano queste diverse prospettive e unità di misura. Per esempio le misure di road pricing sono spesso descritte come regressive e quindi ingiuste, benchè siano generalmente più eque di altre possibilità di finanziamento ai trasporti, in particolare nei casi nei quali ci sono buone alternative all’uso dell’auto. E’ per questo che ma la maggior parte degli esperti sostiene che una quota dei proventi delle misure di road prcing dovrebbe venire utilizzata per migliorare i trasporti pubblici.

Bibliografia:

Anvita Arora and Geetam Tiwari (2007), A Handbook for Socio-economic Impact Assessment (SEIA) of Future Urban Transport (FUT) Projects, Transportation Research and Injury Prevention Program (TRIPP), Indian Institute of Technology (http://tripp.iitd.ernet.in); at
http://tripp.iitd.ernet.in/publications/paper/SEIA_handbook.pdf.

Judith Bell and Larry Cohen (2009), The Transportation Prescription: Bold
New Ideas for Healthy, Equitable Transportation Reform in America,
PolicyLink and the Prevention Institute Convergence Partnership
(www.convergencepartnership.org/transportationhealthandequity).

David J. Forkenbrock and Glen E. Weisbrod (2001), Guidebook for Assessing
the Social and Economic Effects of Transportation Projects, NCHRP Report
456, Transportation Research Board, National Academy Press (www.trb.org).

David Forkenbrock and Jason Sheeley (2004), Effective Methods for
Environmental Justice Assessment, National Cooperative Highway Research
Program (NCHRP) Report 532, Transportation Research Board (www.trb.org);
available at http://onlinepubs.trb.org/onlinepubs/nchrp/nchrp_rpt_532.pdf.

Todd Litman (2002), “Evaluating Transportation Equity,” World Transport
Policy & Practice (http://ecoplan.org/wtpp/wt_index.htm), Volume 8, No. 2,
Summer, pp. 50-65; revised version at http://www.vtpi.org/equity.pdf.

Todd Litman (2006), You CAN Get There From Here: Evaluating Transportation Diversity, Victoria Transport Policy Institute (www.vtpi.org); at
http://www.vtpi.org/choice.pdf; originally published as, “You Can Get There From
Here: Evaluating Transportation Choice,” Transportation Research Record
1756, TRB (www.trb.org), 2001, pp. 32-41

Todd Litman and Marc Brenman (2011), A New Social Equity Agenda For
Sustainable Transportation, Paper 12-3916, Transportation Research Board
Annual Meeting (www.trb.org); at http://www.vtpi.org/equityagenda.pdf.

Karen Lucas (2004), Running on Empty: Transport, Social Exclusion and
Environmental Justice, Policy Press (www.bris.ac.uk/Publications/TPP/tpp.htm).

Caroline Rodier, John E. Abraham, Brenda N. Dix and John D. Hunt (2010),
Equity Analysis of Land Use and Transport Plans Using an Integrated Spatial
Model, Report 09-08, Mineta Transportation Institute
(www.transweb.sjsu.edu); at
http://www.transweb.sjsu.edu/MTIportal/research/publications/documents/Equity%20Ana
lysis%20of%20Land%20Use%20(with%20Covers).pdf.

Thomas W. Sanchez, Richard Stolz and Jacinta S. Ma (2003), Moving to Equity:
Addressing Inequitable Effects of Transportation Policies on Minorities, The
Harvard University Civil Rights Project (www.civilrightsproject.harvard.edu)
and the Center for Community Change (www.communitychange.org).

K.H. Schaeffer and Elliot Sclar (1980), Access for All, Columbia University
Press (New York).

Lisa Schweitzer and Brian Taylor (2008), “Just Pricing: The Distributional
Effects Of Congestion Pricing And Sales Taxes,” Transportation, Vol. 35, No.
6, pp. 797–812 (www.springerlink.com/content/l168327363227298); summarized in “Just Road Pricing,” Access 36 (www.uctc.net/access); Spring 2010, pp. 2-7; at http://www.uctc.net/access/36/access36.pdf.

SDC (2011), Fairness in a Car Dependent Society, Sustainable Development
Commission (www.sd-commission.org.uk); at
http://www.sd-commission.org.uk/pages/fairness-in-a-car-dependent-society.html.

Jamie E.L. Spinney, Darren M. Scott, and K. Bruce Newbold (2009), “Transport
Mobility Benefits And Quality Of Life: A Time-Use Perspective Of Elderly
Canadians,” Transport Policy, Vol. 16, Is. 1, January, Pages 1-11.

TRB (2011), Equity of Evolving Transportation Finance Mechanisms, Special
Report 303, Transportation Research Board (www.trb.org); at
http://onlinepubs.trb.org/onlinepubs/sr/sr303.pdf.

Asha Weinstein Agrawal (2011), Getting Around When You’re Just Getting By:
The Travel Behavior and Transportation Expenditures of Low-Income Adults,
Mineta Transportation Institute (www.transweb.sjsu.edu); at
http://www.transweb.sjsu.edu/MTIportal/research/publications/documents/2806_10-02.pdf.

Articolo originale: Thinking on Equity and Transport: Todd Litman, Canada

# # #

Todd Litman è fondatore e direttore esecutivo del Victoria Transport Policy Institute, una organizzazione indipendente di ricerca dedicata allo sviluppo di soluzioni innovative nel campo dei trasporti. Il suo lavoro aiuta ad allargare le possibilità di scelte a disposizione nei processi di decision making nel settore della mobilità, a migliorare le tecniche di valutazione e a divulgare concetti specialistici presso il grande pubblico. Lo trovate a 1250 Rudlin Street, Victoria, BC, V8V 3R7, Canada. Email: litman@vtpi.org. Phone & Fax: +1 250-360-1560

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...